Indietro
1920X580bata

La slip on di velluto con bordi a contrasto

È vera mania (e non solo estiva)

Si chiamano friulane e da qualche tempo sono una vera e propria mania. Nessuno sa esattamente come e perché un prodotto della tradizione arrivi a diventare glamour. Soprattutto nel caso delle friulane, che nacquero nell’Ottocento come scarpe povere delle campagne. Erano cucite a mano dalle donne a partire da materiali di scarto e per le suole si usavano i copertoni delle biciclette. Poi, dopo la prima guerra mondiale arrivarono a Venezia e si diffusero fra i gondolieri perché indossandole non si scivolava!

Può darsi che la comodità di queste calzature le abbia rese popolari in momenti di lockdown ma esattamente nessuno sa perché da un giorno all’altro tutti le indossassero. Soprattutto di velluto, in colori meravigliosi.

Bata le propone in quattro tonalità: rosa, cremisi e oro, come un tramonto estivo. Oppure, il tono pallido e iridescente della salvia. Stupendo, il piping, ovvero il bordo in gros grain a contrasto: sempre nella nuance del colore di base, ma scostata di qualche tono. Sul marrone dorato diventa rosa chiaro, sul salvia resta un sentore di acquamarina. Il senape viene arricchito da una bordatura color grano e il blu notte ha un profilo ton sur ton.

bata